Reykjavik art museum – Hafnarhúsið

Il Museo d'arte di Reykjavik ha preso possesso della sua porzione di Hafnarhús (Harbour House) nell'aprile del 2000. Situato nel centro di Reykjavik, il porto, l'edificio funge da Reykjavik Art Museum ' di Istituto d'arte contemporanea.

Hafnarhús è stato costruito nel 1932-39 per gli uffici e i magazzini del porto di Reykjavik e fu a quel tempo uno degli edifici più grandi del paese. Il cortile centrale è una caratteristica rara in architettura Islanda. Non mancano fonti dettagliate sulla progettazione dell'edificio, come i piani originali sono stati persi.

Architetti Margrét Harðardóttir e Steve Christer diretto la ristrutturazione della parte dell'edificio che ospita il Museo di arte. Cura è stata presa per preservare quanto più possibile di architettura originale dell'edificio. Il museo comprende sei gallerie, il cortile e una sala polivalente.

Hafnarhús è sede del Erró insieme e mantiene una serie di mostra dedicata alle opere di questo famoso artista Pop islandese.

La parte del cortile dell'edificio è un luogo davvero unico e ha ospitato numerosi eventi interessanti negli ultimi pochi anni, dalle mostre e sfilate di moda alle cene di Gala più spenta per capi di stato. Esso è spesso definito come una "tela vuota" e ha la capacità di essere trasformato facilmente in qualunque sede necessaria a seconda del tema della manifestazione. A causa di questo vantaggio l'edificio sta diventando mai popolare come sede per il settore MICE.